La pulizia dei tappeti

La pulizia dei tappeti

Si sa che pulire il tappeto non è una facile impresa, anche se i tappeti abbelliscono l'ambiente e lo rendono accogliente e vivace.

Di solito attirano tanta polvere, da rimuovere con l'aspirapolvere o battipanni, ma se sono di valore, meglio usare una spazzola a fibra naturale morbida per non rovinarli. Almeno una volta all'anno bisognerebbe lavare i tappeti, ma non più frequentemente, altrimenti si danneggia il tessuto.

Un consiglio è riempire il secchio con acqua ed un po' di ammoniaca e pulire con una spazzola morbida secondo il verso del pelo, evitando di bagnare troppo il tappeto. Per asciugarlo, stendere all'aperto al rovescio (eviterete l'alterazione del colore causato dal sole). Evitare l'asciugatura artificiale, bensì preferire pezze di lino. Un'altra alternativa è il bicarbonato, basta spargerne un po’ sul tappeto, lasciarlo agire per qualche ora (insistendo nei punti dove sono presenti le macchie) e poi spazzolarlo via e il vostro tappeto sarà come nuovo. Inoltre, grazie ai suoi poteri, il bicarbonato è anche in grado di assorbire i cattivi odori che il tappeto imprigiona.